Go to Top

News

link icon

Il teatro che ci meritiamo – Lezione del Professor Alessandro Pontremoli

[:it]Io credo che il teatro nella sua dimensione istituzionale negli ultimi anni sia tornato molto indietro, e noi non ci meritiamo quel teatro, ce ne meritiamo un altro. Ce ne meritiamo uno che non abbia avuto una sorta di regressione borghese molto forte, che oggi è diventata ancora più frustrante, insinuosa, demotivante e inutile. In anni in cui c’erano soldi, il teatro borghese ci gridava in faccia la sua ricchezza ed era più facile riconoscerlo e rifiutarlo, era un nemico più chiaro da combattere perché molto evidente. È meglio un nemico dichiarato che un nemico che accondiscende e sembra accompagnarti. E il teatro tradizionale è un nemico che sta dentro il teatro sociale. Forse non è un nemico da combattere, ma da ignorare per portare avanti, invece, il teatro che ci meritiamo. Cosa sta succedendo oggi? Noi, la nostra società, Read More

link icon

SCT Centre: Internal Workshop

[:it]29-30 settembre  2017 Il 29 e il 30 settembre si è tenuta, in Via Baltea 3 a Torino,  una due giorni di presentazioni, incontri e spettacoli riservata allo staff e ai collaboratori di SCT Centre. Un'occasione di aggiornamento per tutta equipe, in cui ogni collaboratore, descrivendo il progetto in cui è inserito, ha presentato una sfaccettatura dei contesti in cui il Centro opera, per arrivare a comporre l'intero ventaglio delle aree di intervento: dai progetti di cooperazione internazionale al lavoro coi MNSA in Italia, dai laboratori di TSC all'attività di formazione e ricerca teatrale. Fulcro delle due giornate è stata la lezione del Professor Alessandro Pontremoli, che ha parlato del "teatro che ci meritiamo": non un teatro stanco, che si affida alla popolarità degli stessi testi da anni, ma un teatro coraggioso, che rivaluti la centralità del corpo con tutta la sua carica espressiva Read More

link icon

#myroots – Etiopia: the second project against the irregular migration

[:it]#lemieradici è il secondo progetto di cooperazione internazionale in Etiopia 2017-2010 cofinanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo che vede Cifa Onlus e SCT Centre partner. Si pone come una sorta di continuazione naturale del progetto di emergenza "Migrazione irregolare: un’alternativa possibile" precedentemente realizzato da Cifa onlus con SCT Centre nei tre woreda Ambassel, Worebabo e Tehuledere, nella parte settentrionale del paese. Entrambi i progetti hanno l'obiettivo di sensibilizzare la popolazione etiope sui rischi e sui pericoli che comporta scegliere di migrare irregolarmente verso i Paesi Arabi. I pericoli sono maggiori per le giovani donne, che durante i loro lunghi viaggi della speranza verso un futuro migliore spesso subiscono violenze di ogni tipo. #lemieradici si rivolge all’area di South Wollo, dove ogni anno 15.054 emigranti originari di quest’area vengono rimpatriati dal Governo Saudita. I fattori che influenzano la “cultura della migrazione” Read More

link icon

Al via #100PERCENTOPLASTICA – Etiopia

[:it]Il progetto “#100% Plastica – Intervento di sviluppo del settore di raccolta e riciclo dei rifiuti plastici ad Awassa” ha un ambizioso obiettivo sociale e ambientale: la creazione di  un sistema di raccolta differenziata efficiente nella provincia di Awassa in Etiopia, formando nuove figure professionali e sensibilizzando sull’importanza reale di un corretto smaltimento dei rifiuti. Il progetto rafforza la collaborazione tra SCT Centre e Cifa Onlus - ONG internazionale con oltre 30 anni di impegno nella tutela dei diritti dei bambini, dei giovani e delle categorie più vulnerabili delle popolazioni per favorire l’accesso all’istruzione primaria e secondaria. SCT Centre è stato partner di Cifa Onlus per due progetti in Etiopia: “Tutte a scuola”,  che  si poneva l’obiettivo dell’empowerment femminile e della formazione della popolazione rispetto a temi quali la discriminazione, lo sfruttamento e la violenza di genere, e “Migrazione irregolare: un’alternativa possibile”, che Read More

link icon

Debutto dello spettacolo “La vita che dura”

[:it]25 novembre 2017 - TEATRO ASTRA Sala Grande, ore 21.00 Lo spettacolo "La vita che dura" è  frutto di un percorso di Teatro Sociale e di Comunità™ intrapreso con un gruppo di donne ove 60 che vogliono parlare di sé, della propria età, della propria necessità di ridefinirsi o forse di non definirsi affatto, è un’esplorazione immaginifica della vita oltre l’età adulta. Il laboratorio di Teatro Sociale e di Comunità™  condotto da Esther Ruggiero  - attrice, regista e drammaturga - in collaborazione con l'attrice Federica Tripodi, ha insistito su due aspetti centrali della fase dell-invecchiamento, la memoria e l'ascolto, come base per riscoprire se stessi e i legami con l'altro, creando benessere e, di conseguenza, agendo in un'ottica di prevenzione e salute. Gli incontri hanno coinvolto un gruppo di 30 donne over 60, socie dell'Associazione Le Bloomers Club, e si sono tenuti settimanalmente. Come dice Thomas Stearns Eliot: Read More